BACKSTAGE di Lions VespriMODA2009: Gli Stilisti

(di Gabriella Maggio)

Marilù Fernandez

Marilù Fernandez - La signora del corallo

 

Una ragazza esile mette in ordine dei vestiti sulle grucce. Mi avvicino è la stilista  Benedetta Passalacqua, alla sua prima sfilata. “ Sono molto emozionata, mi dice, ma ho tanto desiderato partecipare all’evento, spero che sia un buon trampolino di lancio. Mi sono preparata a lungo, da quando frequentavo il corso di “Tecnico di abbigliamento e moda “ all’I.P.S.I.A. “Medi”, dove oggi insegno come esperto. Ci pensavo anche mentre facevo la “gavetta” da R. Lojacono, dove adesso ho il ruolo di “modellista”, cioè di chi realizza il cartamodello dell’abito che in gergo si chiama” piantina”. Nella mia collezione ho voluto realizzare un mix tra la donna della statuaria greca e la donna del Futurismo. Oggi qui si è creata un’atmosfera accogliente e allegra. Sono orgogliosa di partecipare all’evento organizzato dal Club Lions  Palermo dei Vespri.”

Seduta in platea c’è un’altra stilista Mariella Bellotta. Mi avvicino, le parlo. Mariella taglia a mano libera, ha imparato precocemente da bambina. Aveva circa otto anni quando sviluppò la sua prima “base”;  già allora aveva chiaro cosa desiderava fare da grande. Il suo motto è “ Se non c’è amore nulla riesce”. E lei ha sempre amato molto il suo lavoro. Il successo l’ha raggiunto con semplicità, è bastato il passaparola delle clienti. Ha partecipato ad eventi di moda negli U.S.A , a Parigi, in Marocco, in Egitto. Definisce il suo stile “mescolato”, cioè combinazione di tessuti e materiali diversi.  Si ispira frequentemente  agli anni ’60 ,alla Belle E poque e al Challerston. Il pregio dei suoi abiti consiste nella qualità dei tessuti e dei materiali usati. E molto esigente, ricerca assolutamente l’alta qualità.

Quasi un momento prima dell’inizio arriva Ignazio Bissoli, fortemente emozionato. Ma non è certo alla sua prima sfilata.  Presenta pochi fantastici capi , appena cinque. Questi abiti son una felice armonia di organze, pelli,  merletti, pellicce, piume, pietre. Le sue creazioni , dice, sono rivolte ad una donna che accetta di  distinguersi, che non vuole confondersi con le altre, che mostra una femminilità decisa. Due di queste creazioni saranno indossate dalla presentatrice Monia Arizzo, due da “due ( fortunate! n.d. r.) indossatrici per un giorno” , il quinto dalla splendida Anita Sorano, indossatrice professionista. A chi nel retropalco gli chiede perché ha scelto per questa sfilata anche “indossatrici per un giorno”, risponde che così vuole dimostrare al pubblico femminile  che le creazioni di alta moda, anche quelle realizzate per una sfilata,  possono adattarsi a qualsiasi donna, valorizzarne la femminilità.  Del suo successo a New York non parla, sembra che non si ricordi. L’emozione è ancora troppo forte.

Attaccato  allo spazio di Bissoli  c’è il tavolo su cui Marilù Fernandez, la Signora del corallo”, espone le sue preziose collane, prima di farle indossare alle modelle. Per ogni gioiello ha scelto un abito semplice che ne mette in luce perfetta  l’originalità. Ha la sicurezza e l’allegria di chi ha molta esperienza e crede in quello che fa. Si diverte. Si vede. Così trasmette sicurezza a tutti e tutte. E ce n’è bisogno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: