NEL CENTOCINQUANTESIMO ANNIVERSARIO DELL’UNITA’ D’ITALIA

(Gabriella Maggio)

Il 26 ottobre 1860 il generale Giuseppe Garibaldi incontra Vittorio Emanuele  di Savoia nei pressi di Teano.

Al giungere del Re , accompagnato da carabinieri a cavallo,  un rullo di tamburi impone il silenzio perché si  ascolti la marcia reale. Un certo Della Rocca grida: “ Arriva il Re d’Italia”. Allora Garibaldi esorta i suoi soldati , della divisione Bixio e della brigata Elber, ad inneggiare al Re, mentre si toglie il berretto e lo saluta amichevolmente. Mentre cavalcano per la campagna i contadini  urlano: “ Viva Calibardo”. Non hanno compreso il senso della scena non ostante gli sforzi del Generale per spiegarla. Vittorio Emanuele è infastidito , Garibaldi è sconfortato. Dopo un breve galoppo i due si separano. E’ l’ultimo atto dell’impresa dei Mille.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: