Storia

———————————————————–
 
L’Associazione Internazionale dei Lions Clubs nasce dal sogno di un assicuratore di Chicago, Melvin Jones, meravigliato che il locali Clubs di Affari – di uno dei quali era un membro attivo – non espandessero i loro orizzonti dalle più ovvie relazioni affaristiche a progetti di miglioramento delle loro comunità e più ancora del mondo intero.
L’idea di Melvin Jones trovò largo interesse all’interno della sua stessa Associazione, il “Business Circle of Chicago”, che lo autorizzò ad esplorare l’argomento contattando altre consimili organizzazioni degli Stati Uniti. I risultati di questo lavoro preliminare furono presentati in un incontro tra le organizzazioni coinvolte, tenuto nel locale Hotel, il 7 giugno 1917. Le dodici persone che si incontrarono quel giorno, mosse da un naturale senso di rispetto nei confronti dei loro Clubs padrini, votarono la nascita della “Associazione dei Lions Clubs” e trasmisero la convocazione per un Congresso Nazionale da tenersi a Dallas, Texas, USA, nell’ottobre dello stesso anno. Risposero alla convocazione trentasei delegati in rappresentanza di ventidue Clubs di nove Stati, che approvarono la denominazione “Lions Clubs” ed elessero come primo Presidente il Dr. William P. Woods dell’Indiana.
Il nome Lions deriva dalle iniziali delle parole Liberty, Intelligence, Our Nations Safety. Melvin Jones, personalità trainante e fondatore, fu nominato Segretario e il suo ruolo di membro dell’Associazione dei Lions terminò soltanto alla sua morte, nel 1961. In quel primo, storico Congresso, prese avvio la discussione su che cosa il Lionismo dovesse diventare.
Furono adottati un Atto Costituivo e dei Regolamenti, approvati i colori dell’emblema, oro e porpora, e una prima redazione degli Scopi del Lionismo e del Codice dell’Etica Lionistica. Uno dei più importanti obiettivi morali era quello di dar principio ad un’era dove l’individualismo affaristico fosse messo in secondo piano. Ancor oggi, questo è rimasto uno degli impegni principali del Lionismo: “Nessun Club – si legge – potrà avere tra gli scopi il miglioramento finanziario dei suoiSoci”. Le persone socialmente più influenti, cominciarono rapidamente a organizzare Clubs in tutti gli Stati Uniti e l’Associazione divenne “Internazionale” con la fondazione del Windsor, Ontario, Canada Lions Club, nel 1920.
Più tardi furono fondati Clubs in Cina, Messico e Cuba. Nel 1927, l’Associazione contava circa 60.000 membri in 1.183 Clubs. Nel 1935, Panama divenne la sede del primo Club dell’America Centrale e l’anno seguente fu fondato in Colombia il primo Club del Sud America. Il lionismo raggiunse poi l’Australia nel 1947 e l’Europa nel 1948, dove nacquero Clubs in Svezia, Svizzera e Francia. Nel 1952, fu fondato il primo Club del Giappone. L’Associazione Internazionale dei Lions Clubs è oggi la più grande organizzazione di servizio del Mondo, con più di 1,4 milioni di Soci in oltre 43.300 Clubs di 714 Distretti che coprono 182 Nazioni o Aree Geografiche. I Lions Clubs non sono Clubs di socializzazione, per quanto possano esservi benefici sociali nell’essere associati. I Soci dei Lions Clubs offrono il loro tempo, il loro impegno, le loro risorse, per raccogliere fondi a scopo benefico da distribuire sia nella propria comunità che internazionalmente. Uno dei settori principali di raccolta fondi per i Lions è stato storicamente legato alla conservazione della vista, per quanto vengano sostenuti anche numerosi altri progetti come programmi di prevenzione alla droga per le scuole superiori, programmi di controllo per il diabete e molti altri, specifici per le realtà individuali di Clubs e Distretti. I Lions decisero di porre la conservazione della vista tra i propri obiettivi fondamentali dopo una conferenza di Helen Keller al Congresso Internazionale Lions tenutosi a Cedar Point, Ohio, nel 1925.
Quel giorno Helen Keller sfidò i Lions a diventare “Knights of Blind”  (Cavalieri della Cecità), una sfida che è diventata una sorta di grido di battaglia per progetti Lions in tutto il Mondo. Il lavoro dei Lions nel settore della conservazione della vista viene svolto ad ogni livello. Alcuni Clubs sponsorizzano autonomamente programmi di prevenzione e controllo utilizzando cliniche mobili. In molte nazioni, i Clubs sponsorizzano campi di chirurgia oftalmica dove vengono eseguiti gratuitamente interventi alla cataratta per tutti coloro che non possono permettersi questo tipo di cure mediche. Molti Clubs, infine, raccolgono occhiali da vista usati per distribuirli in altre nazioni più bisognose. L’Associazione Internazionale dei Lions Clubs è la più grande organizzazione non governativa associata con le Nazioni Unite, invitata da queste e dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità a raccogliere fondi per un programma internazionale di conservazione della vista. E’ stato infatti stimato che ancora oggi ci sono su scala mondiale, almeno 40 milioni di casi di cecità curabile o prevenibile. Senza alcun intervento, si prevede che il numero possa salire a 80 milioni entro la fine del decennio.
Clement F. Kusiak di Linthicum, Maryland, USA, è stato eletto alla carica di Presidente Internazionale dell’Associazione Internazionale dei Lions Clubs nel corso della 87a Convention Internazionale dell’Associazione svoltasi a Detroit, Michigan, USA/Windsor, Ontario, Canada dal 5 al 9 Luglio 2004. Il Presidente Kusiak svolge la professione di ingegnere ed è attualmente un direttore in pensione di una società di Baltimore, Maryland, USA. Socio del Lions Club Baltimore Brooklyn dal 1966, il Presidente Kusiak ha ricoperto molti incarichi in seno all’Associazione, fra i quali quelli di Presidente di Club, Tesoriere di Gabinetto, Tesoriere del Consiglio dei Governatori e Governatore Distrettuale. Ha ricoperto l’incarico di Direttore Internazionale dal 1988 al 1990. Il Presidente Kusiak è stato un membro del Comitato Forum USA/Canada ed anche Presidente e Consulente del Comitato incaricato del Programma Lions Assistenza Oculistica (LEHP). Nel 2001-02 è stato Presidente del Seminario dei Governatori Distrettuali Neo-Eletti. In riconoscimento dell’opera svolta a favore dell’Associazione, al Presidente Kusiak sono stati conferiti molti premi, fra i quali: il Premio 100% del Presidente di Club, il Premio 100% del Governatore Distrettuale, il premio Estensione, quattro Premi Leadership del Presidente Internazionale, sette Premi del Presidente Internazionale e l’Ambassador of Good Will, il più alto riconoscimento che l’Associazione conferisce ai soci. Egli è anche un Amico Progressivo di Melvin Jones. Oltre alle sue attività Lionistiche, il Presidente Kusiak è impegnato in molte organizzazioni professionali e comunitarie ed ha servito in numerosi comitati, fra i quali: il Programma Soci per l’America del Nord/Stati dell’Atlantico, lo Sviluppo della Task Force e del Comitato Heritage di Baltimore, Maryland. Il Presidente Kusiak e sua moglie Jeanne, anch’essa un Amico Progressivo di Melvin Jones, hanno due figli (uno deceduto), un nipotino ed una nipotina
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: