IL CAVALLO: MITO E SIMBOLO

(Gianfranco Romagnoli)

Il cavallo è stato considerato sacro in tutte le antiche civiltà: è spesso a fianco degli dèi uranici come sopravvivenza di una più antica religiosità teriotropica, adoratrice degli animali. Nella simbologia, il cavallo presenta significati contraddittori: da un lato, è creatura ctonia e infera, notturna e lunare, legata alle acque; dall’altro è uranica e solare.
La più antica immagine del cavallo è quella negativa, associata al mondo ctonio, come espressione di una potenza infernale. Nella cultura semitica, esso rappresenta l’invasore straniero ed è considerato annuncio di disgrazia: nell’Apocalisse il cavallo bianco simboleggia il nemico venuto da fuori, il cavallo fulvo la guerra, il cavallo nero la carestia ed il cavallo verde la peste.
Ade, il re dell’oltretomba, è rappresentato su un cocchio dorato tirato da quattro cavalli neri: ancora oggi, pur essendosi perduta la memoria di questa origine dell’usanza, il carro funebre è dorato e tirato da cavalli neri. Continua a leggere

Annunci

Il Mito in Sicilia oggi

(Gianfranco Romagnoli*)

Il 3 aprile 2005, nell’Auditorium del prestigioso Centro “Ettore Maiorana” di Erice, il Centro Internazionale di Studi sul Mito (CISM) inaugurava la propria attività pubblica con un convegno internazionale  sul tema Aspetti e forme del mito: la sacralità, i cui atti venivano pubblicati nello stesso anno per le edizioni Anteprima (ora Carlo Saladino Editore).
Il CISM era nato sul finire del 2001 a Recanati come “costola” del centro Nazionale di Studi Leopardiani, e veniva ospitato dal Centro Mondiale della Poesia e della Cultura “G. Leopardi” nella sua suggestiva sede, l’ex Convento di Santo Stefano che sorge sulla cima del Colle dell’Infinito, a confine con il giardino di Palazzo Leopardi. L’iniziativa muoveva dalla convinzione che il mito non consiste nelle “favole antiche”, ma è racconto di verità alla radice dell’identità culturale dei popoli e strumento di comprensione tra essi. Il Centro, fondato dal compianto On. Prof. Franco Foschi ed attualmente presieduto dal Prof. Sergio Sconocchia dell’Università di Trieste, associa docenti di varie Università Italiane e dell’Università Complutense di Madrid, nonché studiosi di varia estrazione interessati alle tematiche del mito e svolge attività di ricerca, convegnistica e di conferenze sul territorio. Continua a leggere

Un mito d’oggi… in 100 parole

Carissimi amici parte oggi il primo contest letterario di Vesprino, un concorso, che premierà chi riuscirà a raccontare un mito d’oggi con un post di, al massimo, cento parole.
I racconti dovranno essere inviati entro il 31 Marzo 2010 alla mail:

gamaggio@yahoo.it

I racconti selezionati ad insindacabile giudizio della redazione saranno pubblicati sul blog e verranno votati dai visitatori.
Le votazioni inizieranno l’1 Aprile e si concluderanno il 7 Aprile… al vincitore una piccola sorpresa!

Dita sulla tastiera e buon divertimento!